L’emozione nella tua alimentazione


L’emozione nella tua alimentazione

A tavola con i 5 sensi

Non si mangia solo con la bocca. I 5 sensi sono importanti per assaporare fino in fondo un cibo e soffermarsi qualche secondo su ognuno di loro amplifica la sensazione di piacere che proviamo mangiando. Allenarsi a “sentire” il cibo in tutte le sue componenti può trasformare anche il pasto più semplice in un’esperienza multisensoriale rilassante, curiosa e – perché no? – sensuale!

Mangialo con gli occhi. La vista è il primo senso che si usa avvicinandosi a un piatto, quindi libera la fantasia e realizza un impiattamento che faccia venire l’acquolina in bocca! In realtà, gli occhi sono coinvolti molto prima di sedersi a tavola. Già nel momento dell’acquisto, infatti, il colore del cibo, la sua forma o il modo in cui è confezionato attirano o meno la nostra attenzione.

Che rumore fa la gustosità. Sgranocchiare mele crude, finocchi, carote, pane fresco: il rumore che fanno i cibi quando si spezzano crea un ritmo piacevole, che appaga l’udito e dà un senso di benessere.

Il potere del naso! Sapevi che con i suoi 400 recettori nervosi il naso può distinguere livelli infinitesimali di variazione di amaro o dolce? L’olfatto è un senso raffinatissimo ed è il più primitivo, infatti le sue vie nervose comunicano direttamente con la parte più antica del cervello. Ecco perché certi profumi, così come certi sapori, suscitano ricordi ed emozioni! A chi non è successo, sentendo un profumo o un gusto particolare, di ricordarsi in maniera istantanea di una persona o di un evento del passato? “Effetto Proust”! Arricchisci di buoni profumi i tuoi piatti e usa aromi naturali ed erbe.

Papille in festa. A tavola il gusto è il senso principale. Gli esperti di degustazione consigliano di masticare lentamente ogni boccone, cercando di percepire tutte le componenti di sapore (dolce, acido, amaro, salato, piccante), nonché la struttura e la consistenza del cibo.

“Se non ti lecchi le dita godi solo a metà”! Mangiare con le mani è un modo primitivo di gustare il cibo che i bambini adorano e che piace tanto anche agli adulti! Spezzare il pane, intingere le verdure col pinzimonio, giocare con il finger food permette di entrare in intimità col cibo, di sentirlo di più grazie alla grande sensibilità del tatto.

Il senso del tatto si esercita nel modo migliore quando si prepara da mangiare, e noi di Raspa non perdiamo mai l’occasione per impastare tutti i giorni pane, pizze, dolci, biscotti e tantissimi altri prodotti handmade: sentire l’odore che invade la nostra panetteria appena li sforniamo ci ripaga di ogni fatica!

E tu vorresti vivere un’esperienza multisensoriale attraverso le nostre specialità? Segui la scia del profumo del pane caldo, ti porterà a San Salvo, in via Sandro Pertini 1.

Ti aspettiamo!

C'è 1 comment

Add yours